Get Adobe Flash player

Consiglio Affari Economici

Parrocchia San Nicola di Bari
Viale XXV Aprile

89047 Roccella Ionica

Consiglio per gli Affari Economici Parrocchiale

Il Consiglio per gli affari Economici della Parrocchia, costituito dal Parroco in attuazione al Can. 537 del Codice di Diritto Canonico, è l’organo di partecipazione dei fedeli alla gestione economica della Parrocchia.

E’ un segno concreto di appartenenza ecclesiale: si esprime nel contribuire con generosità ai suoi bisogni, nel collaborare per una corretta e trasparente amministrazione, nel venire incontro alle necessità di tutta la Chiesa mediante le forme attuali del “sovvenire”.

Il compito del Consiglio è quello di:

• coadiuvare il Parroco nel predisporre il bilancio preventivo della Parrocchia, elencando le voci di spesa prevedibili per i vari settori di attività e individuando i relativi mezzi di copertura;

• Approvare, alla fine di ciascuno esercizio, previo esame dei libri contabili e della relativa documentazione, il rendiconto consuntivo.

Il Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici è composto da dodici membri chierici o laici tra i quali un Presidente che è il Parroco Moderatore, il quale rappresenta la parrocchia a norma del diritto in tutti i negozi giuridici e vigila perché i beni siano amministrati a norma dei canoni 1281 e 1282 CJC. Gli amministratori durano in carica tre anni e il loro mandato può essere rinnovato a ciascuna delle successive scadenze; per la durata del mandato non possono essere revocati se non per gravi e documentati motivi. Nei casi di morte, di dimissioni, di decadenza, di revoca o di permanente incapacità all’esercizio delle funzioni di uno dei membri del Consiglio, il parroco provvede entro quindici giorni dalla notizia a nominare il sostituto. Non possono essere nominati membri del Consiglio i congiunti del Parroco fino al 4° grado di consanguineità o di affinità, e quanti hanno in essere rapporti economici con la Parrocchia. Appena costituito il Consiglio, i nomi dei membri saranno comunicati alla Curia.

Per il raggiungimento dei propri fini il Consiglio per gli affari economici si avvale:

• dei redditi del patrimonio della parrocchia;

• delle offerte dei fedeli;

• di ogni altra entrata.

Il Consiglio parrocchiale per gli affari economici è convocato dal Presidente tutte le volte che egli lo ritenga utile, e almeno ogni semestre. Per la validità delle adunanze è necessaria la presenza della maggioranza dei consiglieri. Le deliberazioni sono approvate a maggioranza di voti degli amministratori presenti; in caso di parità prevale il voto del Presidente. Delle sedute del Consiglio dovrà essere redatto il verbale a cura del segretario di seduta in un “libro dei verbali” regolarmente vidimato.

Il Consiglio parrocchiale per affari economici è tenuto:

• a redigere l’inventario, lo stato di previsione ed il bilancio consuntivo annuali;

• deliberare tutti gli atti e contratti sia di ordinaria che di straordinaria amministrazione inerenti alle attività della parrocchia.

 

Nella Nostra Parrocchia il consiglio per gli affari economici è cosi composto:

Padre Francesco Carlino (Presidente); Curciarello Giuseppe (Vice – Presidente); Misiti Marilena (Cassiera); Filocamo Domenico (Segretario); Ferrigno Maria Carmela; Misuraca Veneranda; Bella Anna; Fascì Francesca; Napoli Giovanna; Surace Lorenzo; Fragomeli Virgilio; Tedesco Maria Pia; Caccamo Giuseppe; Ursino Anna; Scherl Rossella; Tutino Marisa; Mammone Angela; Marrpodi Luca; Ursino Franesco; Cotrona Luigi; Ursino Rocco.

 

Lingua

English French German Italian Portuguese Spanish

Cerca nel sito

Social Network

  • Facebook Page: 171744616263465
  • Twitter: ParrocchiaRocce

Partners